In escursione alle Isole Tremiti

In escursione alle Isole Tremiti

Scritto da: Hotel Le Ginestre
Categoria: Territorio Vieste e dintorni
escursione Isole Tremiti

Una escursione alle isole Tremiti è senza dubbio un “classico” delle vacanze al mare nel Gargano.

In realtà l’arcipelago delle Diomedee è una meta interessante in ogni periodo dell’anno, grazie alla bellezza del suo paesaggio.

Soggiornare all’Hotel Le Ginestre significa regalare alla tua famiglia anche questa possibilità.

Il porto di Vieste è infatti ben collegato con le isole poste al largo della costa garganica.

Si raggiungono in un’ora e mezza circa.

Prenota la tua camera da noi, ti daremo tutte le indicazioni necessarie per organizzare questa gita.
Ma andiamo a scoprirle da vicino, le Tremiti.

Alla scoperta delle perle del Parco nazionale del Gargano

Grazie alla ricca vegetazione, alla natura incontaminata, dalla seconda metà degli anni ’90 sono entrate a far parte del Parco nazionale del Gargano (Area Marina Protetta).

Un paesaggio unico che ben si presta per le escursioni, sia via terra sia via mare.

E non parliamo di un mare qualunque: le sue acque limpide hanno permesso all’arcipelago di conquistare più volte la Bandiera Blu.

Le isole principali dell’arcipelago sono quelle di San Nicola e quella di San Domino.

L’isola di San Nicola richiama molti visitatori soprattutto grazie alla presenza di monumenti interessanti.

Mentre quella di San Domino, la più grande – sia per estensione sia per numero di abitanti – è quella più frequentata per via della sua spiaggia sabbiosa.

Seconda per estensione è l’isola di Capraia. È disabitata, così come l’isola di Pianosa.

Completano l’arcipelago due grandi scogli argillosi: Il Cretaccio e La Vecchia.

L’isola di San Nicola

Tra i monumenti che riscuotono maggiore interesse nell’isola di San Nicola spicca il Santuario di Santa Maria a Mare.

Le sue origini si perdono nella leggenda e sono legate all’arrivo sull’isola di un gesuita, nel III secolo dopo Cristo.

Ma le prime notizie certe su un insediamento religioso risalgono al IX secolo, ad opera dei Benedettini. La loro abbazia raggiunse il massimo splendore nell’XI secolo.

Nel XIII secolo, invece, al loro posto arrivarono i Cistercensi. Con Carlo I d’Angiò il complesso fu fortificato.

Ma ciò non bastò, un secolo più tardi, a evitare un’incursione da parte dei pirati: il monastero fu devastato e i monaci trucidati.

Il complesso abbaziale fu restaurato nel XV secolo. Il secolo successivo riuscì a resistere a un’incursione di Solimano il Magnifico.

Una fortezza a prova di bomba

L’abbazia fu soppressa da re Ferdinando IV di Napoli (XVIII secolo). In epoca murattiana resistette all’assalto di una flotta inglese: le loro palle di cannone sono ancora visibili sulla facciata del complesso abbaziale.

All’interno, invece, è ancora visibile un mosaico risalente al periodo romanico-bizantino.

Sull’isola di San Nicola sono presenti tracce di insediamenti protostorici.

In effetti alcuni fori di palificazione fanno ipotizzare la presenza di capanne risalenti all’età del ferro.

Presente anche una necropoli, con la tomba detta di Diomede. Nelle vicinanze vi sono tracce di insediamenti di epoca ellenistica.

L’isola di san Domino

L’isola di San Domino è caratterizzata dalla presenza di insenature e grotte raggiungibili grazie alle escursioni in barca organizzate in loco.

Ma il principale punto di riferimento dei turisti, come detto, è l’unica spiaggia sabbiosa dell’arcipelago: la Cala delle Arene.

Interessante anche Cala Matana: il noto cantautore Lucio Dalla – che adorava le Tremiti – le dedicò un suo album, Luna Matana.

Tra le grotte da segnalare quella delle Viole. Il nome secondo alcuni deriva dalla presenza di alghe calcaree presenti sulle pareti sommerse della grotta.

Secondo un’altra versione il colore è riconducibile alla presenza di fiori selvatici.

L’isola è apprezzata anche per la sua vegetazione. È in larga parte ricoperta da una pineta.

Presenti a san Domino tracce di villaggi risalenti al Neolitico.

Insomma: gli spunti non mancano per concedersi un’escursione alle isole Tremiti.

Dopo l’escursione alle Tremiti goditi momenti di sano relax

E se al rientro in hotel sei un po’ stanco, nessun problema: nella nostra SPA potrai fare il pieno di benessere e relax.

Così sarai di nuovo pronto per ripartire alla scoperta delle bellezze del Gargano.

Contattaci